Covid. Veneto resta bianco ma casi-ricoveri cresceranno ancora

covid 1' di lettura 03/09/2021 - PROIEZIONI A 3 SETTIMANE DANNO AUMENTO, ZAIA: NON SARÀ ALLUVIONE (DIRE) Bologna, 3 set. - Ci sono 637 nuovi contagi oggi in Veneto, su oltre 41.000 tamponi fatti (positivo l'1,53%).

I positivi attivi sono 13.079, ma calano i ricoveri in ospedale: quelli dovuti al Covid sono 279 (-7). Di questi 54 pazienti sono in terapia intensiva (-1), mentre calano anche i ricoveri in area non non critica: -6. Due i decessi nelle ultime 24 ore. Con i dati attuali il Veneto rimane in zona bianca: l'Rt è di 0.90, l'incidenza 92,9, mentre l'occupazione dei reparti ospedalieri è del 5% per quanto riguarda la terapia intensiva e del 3% per quanto riguarda l'area medica.

"Non c'è pericolo imminente di passaggio di zona ma ci dobbiamo mettere d'impegno", avverte il governatore Luca Zaia durante il punto stampa di oggi. Infatti le proiezioni a tre settimane danno comunque un ulteriore aumento, anche se non marcato, sia dei casi che dei ricoveri. Per guardare più in là "siamo molto curiosi di vedere cosa succederà con la riapertura delle scuole", evidenzia Michele Mongillo, direttore dell'unità organizzativa Prevenzione e Sanità pubblica. Per quanto riguarda l'orizzonte delle prossime tre settimane, si stima l'occupazione di 60 posti in terapia intensiva (+11%), mentre sono attesi 1.800 nuovi positivi, per un incremento dei contagi del 12,4%. Il modello, commenta Zaia, "non ci dà una remissione della curva ma nulla di preoccupante. Di qui alle prossime tre settimane non arriva l'alluvione, ma non bisogna abbassare la guardia". (Bil/ Dire)






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 03-09-2021 alle 17:20 sul giornale del 04 settembre 2021 - 111 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia dire, covid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/chy7