Controlli antidroga: due arresti, sequestrati mezzo chilo di eroina e dosi di MDMA e ketamina

2' di lettura 05/12/2022 - Nel corso dei controlli sono stati arrestate altre due persone per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale e per il possesso di documenti falsi

Nei giorni scorsi i finanzieri del Comando provinciale di Verona hanno effettuato una serie di servizi a contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Le fiamme gialle hanno sottoposto a controllo numerosi avventori dei locali notturni e frequentatori della movida del quartiere “Veronetta”. I controlli, eseguiti soprattutto nelle ore serali e notturne nelle zone del capoluogo più frequentate dai giovani, ha permesso di segnalare alle competenti Prefetture 70 soggetti, anche minorenni, perché trovati in possesso di sostanze stupefacenti per utilizzo personale. Inoltre, 10 soggetti sono stati denunciati alla locale Autorità Giudiziaria per spaccio.

Quattro gli arresti eseguiti, due per droga. Uno degli arrestati per detenzione ai fini di spaccio è stato sorpreso dai finanzieri nei pressi di un locale notturno, mentre si aggirava nel piazzale antistante con oltre 50 dosi di MDMA e Ketamina. Arrestato e processato con rito per direttissima, si trova attualmente agli arresti domiciliari. L’altro, un cittadino tunisino pluripregiudicato, è stato trovato in possesso di circa 500 grammi di eroina. Arrestato lo scorso 30 novembre è comparso dinanzi al GIP del Tribunale di Verona, che ha convalidato nei suoi confronti la misura cautelare in carcere.

Nel corso dei controlli è stato arrestato un automobilista per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale poiché, in evidente stato di alterazione dovuta all'abuso di alcool, dopo essersi più volte rifiutato di sottoporsi al test, ha reagito con violenza nei confronti dei militari. Il quarto è stato tratto in arresto per aver esibito una patente di guida e un passaporto abilmente contraffatto, come confermato dagli accertamenti eseguiti dalla Polizia Locale di Verona. Entrambi portati in carcere, hanno patteggiato la pena e sono stati rimessi in libertà.






Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2022 alle 17:14 sul giornale del 06 dicembre 2022 - 24 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dGQi





qrcode