Trovati gli aggressori dei tifosi in festa del Marocco: 13 giovani di gruppi di estrema destra di Verona

2' di lettura 07/12/2022 - VERONA- L'amministrazione comunale di Verona ringrazia le Forze dell’ordine per aver, con il supporto della Polizia Locale, prontamente intercettato e identificato i 13 giovani, tutti conosciuti come militanti di gruppi di estrema destra, che ieri sera si sono resi colpevoli di ripetute aggressioni ai danni di numerosi concittadini che si trovavano a festeggiare per la vittoria del Marocco agli ottavi di finale dei Mondiali di calcio in Qatar, "con una comunità coesa e felice dei successi sportivi.

Perché è in fondo questo che deve fare lo sport: unire, superare le barriere".

L'ASSESSORE BUFFOLO: QUESTI EPISODI CI RIPORTANO A UNA VERONA CHE CREDEVAMO DI ESSERCI LASCIATI ALLE SPALLE
Dice in proposito dell'accaduto Jacopo Buffolo, assessore alle Politiche giovanili: “Come amministrazione ci rattrista vedere la nostra città, che sa essere accogliente e inclusiva, tornare ad essere raccontata, come nel passato, violenta e razzista. Episodi come questi sembrano riportarci indietro ad una città che siamo convinti di poterci lasciare alle spalle". A chi ha subito aggressioni e alla comunità marocchina "esprimiamo la massima solidarietà e vicinanza, e lavoriamo tutti insieme per migliorare sempre di più l’inclusione e la convivenza pacifica, affinché simili episodi non si ripetano. Perché la nostra Verona, ora e in futuro, sia sempre di più capace di dare a tutti i cittadini spazi sicuri di crescita e di coesione sociale”, conclude l'assessore.

LA CONDANNA DELLE FORZE POLITICHE, PD: QUELL'AGGRESSIONE È SPREGEVOLE
L’agguato violento che si è verificato ieri a Verona, dopo la la vittoria della nazionale di calcio marocchina, "è spregevole. Il nostro ringraziamento va alla Digos che ha prontamente individuato i responsabili e la nostra solidarietà agli aggrediti. Contro questi fenomeni di estremismo di matrice politica va adottato il massimo rigore, a tutti i livelli”, aggiungono i consiglieri regionali del Pd Veneto, Anna Maria Bigon e Andrea Zanoni. Esprime solidarietà alla comunità marocchina di Verona anche il portavoce dell’opposizione in Consiglio regionale, Arturo Lorenzoni. "Rimango sgomento per quanto avvenuto e solidarizzo con le vittime dell’assalto. Questo non è il volto del Veneto che conosciamo, una Regione accogliente, chiamata a costruire il proprio presente, e il futuro, sulle fondamenta del multiculturalismo. L’unità delle differenze, anche culturali, è un valore da salvaguardare. I Mondiali in corso in Qatar sono un’occasione di festa, mai dovremmo assistere a scene di scontri fra cittadini italiani e stranieri".

Per Daniela Sbrollini, senatrice del gruppo Azione-Italia Viva, “La situazione è resa ancora più preoccupante dal fatto che su questa bruttissima pagina grava il dubbio su motivazioni di tipo xenofobo o addirittura razzista. Chiediamo per questo alle autorità inquirenti di fare il più presto possibile chiarezza sui fatti e, nel caso fossero appurate delle responsabilità, di usare la massima fermezza. Nel frattempo, esprimiamo la nostra solidarietà alle persone aggredite”, conclude.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 07-12-2022 alle 19:47 sul giornale del 08 dicembre 2022 - 54 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dHlK





qrcode